Perché i musulmani non mangiano carne suina

La carne di maiale per la religione islamica è haram, parola che significa proibita, è scritto anche nel libro sacro dell’islam, il Corano.

Carne suina vietata dall’Islam

Nella religione islamica ci sono delle restrizioni riguardanti ciò che si può mangiare e queste vengono indicate nella sura 5, Al Ma’ida (la tavola imbandita) dal Corano:

«Vi sono vietati gli animali morti, il sangue, la carne di porco e ciò su cui sia stato invocato altro nome che quello di Allah, l’animale soffocato, quello ucciso a bastonate, quello morto per una caduta, incornato o quello che sia stato sbranato da una belva feroce, a meno che non l’abbiate sgozzato e quello che sia stato immolato sulla pietra».

Vi è anche un altro passaggio del Corano dove si cita questo animale considerato impuro per l’Islam, e per tale sua caratteristica risulta inadatto al consumo da parte dell’uomo.

Ci sono comunque degli strappi alla regola religiosa, quindi al dogma, questi vengono permessi quando:

1. vi sia un assoluta necessità di sfamarsi

2. nei casi di malattia

3. qualora non vi fosse alcuna alternativa e si rischiasse di morire

Anche in queste tre circostanze sopra riportate, è il Corano ad autorizzare al consumo alimentare di carne suina attraverso questo passo della Sura 6, Al ‘Anam:

«Dì: “In quello che mi è stato rivelato non trovo altre interdizioni a proposito del cibo, se non l’animale morto, il sangue effuso e la carne di porco — che è immonda — e ciò che, perversamente, è stato sacrificato ad altri che ad Allah. Quanto a chi vi fosse costretto, senza intenzione o ribellione, ebbene, il tuo Signore perdona ed è misericordioso”.

Produzione e Distribuzione della carne di maiale nei Paesi a religione musulmana

Attualmente nel Mondo esistono Paesi a religione islamica quali:

• Iran

• Arabia Saudita

• Qatar

che vietano la produzione, la vendita e perfino la produzione di carne suina, ciò avviene perché il maiale è come detto considerato impuro non unicamente dai musulmani ma anche dagli ebrei e da alcune confessioni religiose cristiane nelle terre sopra evidenziate.

Studi teologici

Gli studiosi che si concentrano sulla teologia islamica moderna, hanno preso in seria considerazione il divieto di consumo di carne di maiale presente nel Corano, andando a desumere che tale indicazione è un suggerimento che intende salvaguardare i fedeli dalla pericolosità di questo genere di carne che si presenta nei climi caldi.

I tradizionalisti invece effettuano un altra tipologia di lettura di questo precetto sostenendo che questo divieto è una prova o perfino un castigo.

L’Islam è una religione ma viene percepita da chi la segue come uno stile di vita che si rifà all’olismo (olismo significa tutto) ed il benessere fisico, spirituale ed emotivo, risultano aspetti rilevanti per gli islamici, anche per questa ragione il consumo di carne di maiale viene visto come potenzialmente pericoloso.

Tra le regole del libro sacro dell’Islam come visto c’è quella di non mangiare carne suina o prodotti a base di carne suina, le regole sono considerate sotto l’aspetto di dogma al quale è possibile delegare allorquando vi siano delle condizioni gravi, ecco la ragione principale per la quale la carne di maiale è haram.

Share: